Il sogno e la veglia (letteraria): un senso di marcia alternato.

Mi viene in mente un sogno, che non è propriamente un mio sogno.

È uno dei sogni-racconto custoditi in La bottega oscura di Georges Perec.

Precisamente, il sogno n. 70, datato maggio 1971, che mi accingo, quindi, a riportare:

                   Il senso di marcia alternato

Accetto di prendere un gatto.

Chi è questo gatto? (genealogia complicata…)

Dove la farà?

In strada sono in corso importanti lavori; viene installato un sistema a senso di marcia alternato per le auto.

In realtà non è altro che una questione di tagli da praticare in un testo (Un uomo che dorme?).

Continua a leggere