Perseverare è letterario

Quali spazi ha, oggi, la letteratura?

Riprendiamo, dunque, le riflessioni già pubblicate sull’importanza che può assumere la lettura di un’opera letteraria, sia essa condotta in un luogo privato o piuttosto sostenuta negli spazi pubblici.

Ciò che più conta, a mio avviso, è la corretta e responsabile fruizione del messaggio artistico che ogni singolo autore dovrebbe riuscire a trasmettere al proprio pubblico. Continua a leggere

Pubblico privato

Lo scambio netto tra la dimensione privata e quella pubblica è avvenuto, ormai oggi, inconfutabilmente.

Fenomeno, questo, che abbraccia non soltanto la letteratura, come, in via più generale, l’intero campo delle creazioni artistiche, la qual cosa, già tuttavia, non risulterebbe di certo poco deprecabile; ebbene, l’inversione di marcia si avverte altresì drasticamente, persino negli interstizi progettuali dell’attuale strategia politica, come anche nell’ermeneutica precaria del dato economico, fino a contagiare la sfera umana più privata, quella degli affetti intimi, delle dinamiche familiari e, quindi, della prassi quotidiana di ciascuno di noi. Continua a leggere