È cominciato tutto con le discipline umanistiche?

A quelli (soprattutto gli scienziati, oggi) che si stupiscono e si indignano e si arrabbiano di fronte ad affermazioni discutibili, se non addirittura ridicole, riguardo ad alcuni ambiti scientifici (la medicina, per esempio), vorrei dire che chi, come me, si occupa al contempo di letteratura e di scuola, sa bene che tutto questo è cominciato tanto tempo fa, proprio in campo umanistico. Continua a leggere

Tragedie e farse della stupidità

Il 3 febbraio 2016 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca pubblica, in allegato a una nota dedicata ai viaggi di istruzione e alle visite guidate, un Vademecum per viaggiare in sicurezza, nel quale si legge: «Nel corso del viaggio gli accompagnatori dovranno prestare attenzione al fatto Il conducente di un autobus non può assumere sostanze stupefacenti, psicotrope (psicofarmaci) né bevande alcoliche, neppure in modica quantità». Continua a leggere

Se lo fa Bagnasco posso farlo anche io

Qualche giorno fa, quando ho sentito il cardinale Bagnasco esprimere la propria opinione a proposito del voto in Parlamento sulle unioni civili, mi sono detto che la sua opinione è legittima quanto la mia (in fondo, oltre che cittadino italiano, sono un funzionario dello Stato). E allora anche io ho qualche cosa da dire su Vaticano, Chiesa e dintorni, senza addentrarmi nelle questioni dottrinarie (non ci credo, quindi mi parrebbe di perdere tempo). Continua a leggere

CRITICA LETTER’aria

CRITICA (parziale) testo primo

DEFINIZIONE

«(Questo libro può) vantare uno dei requisiti principali che si richiedono ad un’opera prima: tentare la novità, calarsi in un mondo non ancora descritto».

Ecco, in questa sentenza tracimante certezze, di un critico di un noto inserto culturale italiano, il senso di tutta la critica oggi imperante, della critica che sento, ascolto, leggo, che vedo dominare il panorama culturale italiano, come si usa dire.

Uso questo lacerto di testo come paradigma della presunta critica letteraria non perché l’autore del pezzo sia più colpevole di altri ma perché è emblematico il suo dire. Cercate il nuovo, ci esorta il critico, nel contenuto, nel non ancora descritto. Cercate di descrivere un contenuto nuovo. Continua a leggere

La sinistra che fa la destra

La fisica insegna che due corpi non possono occupare contemporaneamente la medesima porzione di spazio. Quindi se un corpo che sta a sinistra si sposta a destra, e la destra è già occupata (e pure da lungo tempo) da un altro corpo, il corpo che sta a sinistra non trova spazio sufficiente e viene conseguentemente rigettato da quello che sta a destra. Continua a leggere

Papa, un nuovo fantastico giocattolo

È appena arrivato sul mercato un nuovo fantastico giocattolo: Papa.

Viene commercializzato già dotato di un accessorio, la Papamobile, ma, se avrà successo, l’azienda produttrice è pronta ad affiancargli molti simpatici amici vestiti di porpora. Grazie alle sue particolari funzioni, Papa è un giocattolo destinato soprattutto agli adulti.

Il giocattolo presenta infatti due modalità, attivabili spostando un interruttore posto sulla schiena: Progressista (P) e Conservatore (C). Continua a leggere

L’autore fallo tu!

jc_desk1-570x300Voi che «amate tanto la scrittura» e sembra quasi che non possiate vivere senza, e poi però cercate continuamente, ossessivamente, fiutate in ogni pertugio, indiscriminatamente ossequiate per asservire ai vostri scopi, fin quando poi da ultimo accalappiate qualche povero ingenuo amante delle lettere tout court, che vi elargisca consigli (rigorosamente a buon mercato) su cosa come e quando scrivere, qualcuno che vi faccia anche un minimo di editing alle «sudate» carte, sudate quando?, chi vi corregga i periodi più intricati, attenzione alla consecutio!, qualcuno che vi ricrei i dialoghi, i più verosimili, Continua a leggere