Eccesso di zelo?

Magari non tutti sanno che cos’è il RAV, cioè il Rapporto di autovalutazione delle scuole. Ebbene, si tratta di un documento che, secondo quanto scrive il Ministero dell’Istruzione, «fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un’analisi del suo funzionamento e costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare il piano di miglioramento».

Il RAV è un documento trasparente, che, una volta redatto dal dirigente e da un gruppo di docenti, viene pubblicato sul sito Scuola in chiaro, dove chiunque (in primo luogo i genitori) può leggerlo e farsi un’idea dell’offerta formativa di quel determinato istituto.

Ora, nella sciagurata vicenda del liceo Visconti di Roma (ma anche di altre scuole sparse per la penisola) sollevata dall’articolo di Corrado Zunino pubblicato ieri da «Repubblica», il RAV ha un ruolo chiave. È infatti all’inizio del documento, dove si parla della popolazione scolastica, che si trovano le parole incriminate. Eccole: Continua a leggere

Annunci