Rossetticidio e tacchicidio: ecco come evitare violenti e maniaci

071512_web_e_artamajig_t618«Le donne smettano di mettere il rossetto e di portare i tacchi e saranno al sicuro da violenti e maniaci».

Questa mattina, quando mi sono alzata dal letto, mentre accendevo il fornelletto del gas per preparare il caffè, mai avrei pensato che oggi sarebbe stata una giornata tanto risolutiva per l’intero genere femminile.

Questa mattina, mentre mi lavavo la faccia e i denti e mi allacciavo le scarpe da ginnastica per andare all’università, mai avrei immaginato che oggi qualcuno avrebbe finalmente svelato il mistero che si cela dietro la losca e indegna pratica del femminicidio.

Quel qualcuno, allora, lo devo proprio ringraziare, mi dico. Quel qualcuno a cui qui mi sento di dire grazie, caldamente, ha un nome, un cognome e una professione rispettabili e molto conosciute: Oliviero Toscani, fotografo.

Grazie, dunque, Oliviero Toscani, per avermi ricordato che il calendario che ho appeso in casa non mente, che siamo proprio nel 2013 anche se ancora si continua a parlare di donne che provocano impudicamente le attenzioni maschili, anche se ancora stiamo a discutere di donne che si vestono e si comportano in maniera talmente tanto disturbante e oscena da attirare su di loro i più nefandi pensieri sessuali, le più recondite bramosie amorose, le più maniacali perversioni erotiche del cosiddetto maschio medio italiano, e non solo italiano, si sa, perché la provocazione non conosce passaporto.

Attenzioni così diabolicamente suscitate, somministrate con dovizia d’intenti, date le supposte mises sempre più scollacciate e ancheggianti, che ovviamente non possono davvero risultare sgradite, indesiderate, o persino in molti casi pericolose per noi donne.

Attenzioni che, seppure poi si trasformano in atti vandalici di violenza e sopruso, restano comunque mera espressione di un sano e naturale impulso maschile alla procreazione e alla continuazione della specie e che quindi, va da sé, è compito femminile cercare di tenere a bada, adeguandosi a un probo stile di vita che si confaccia il più possibile a un comportamento sempre morigerato, sempre esteticamente discreto.

Bene, mie care donne, adesso sappiamo come difenderci dalle brutalità del mondo! Diciamo grazie a tutti quelli che condividono questo moderno e astuto pensiero della giornata, e che purtroppo non sono pochi, anche se ci piacerebbe pensarlo. Certo che se è questa la specie umana di cui si intende preservare la continuazione, mi viene il sospetto che forse un po’ più di autoerotismo, se proprio, non guasterebbe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...