Alfabeto critico non circostanziato

Francesca Fiorletta e Massimiliano Manganelli

a) È un libro che si leggerebbe in un’ora ma io scelgo di leggerlo in tre ore.

b) È un libro che si leggerebbe in tre ore ma io scelgo di leggerlo in un’ora.

c) È un libro che il prezzo di copertina lo vale tutto.

d) È un libro che se me lo manda l’editore, bene.

e) È un libro che «chissà che faccia avrà l’autore…»

f) È un libro che «se l’autore mi scova, cambio città».

g) È un libro che, mentre lo leggi, ti dimentichi di andare a dormire.

h) È un libro che, mentre lo leggi, ti ricordi di stendere il bucato.

i) È un libro che si legge nonostante la copertina.

l) È un libro che la cosa più bella è la copertina.

m) È un libro noioso, però è ben scritto.

n) È un libro che ha delle idee, però non ha stile.

o) È un libro che ho perso il filo del discorso.

p) È un libro che per fortuna c’è qualche dialogo, ogni tanto.

q) È un libro che lo regalo a Natale, tanto ne ho due copie.

r) È un libro che m’hanno regalato a Natale, che faccio, lo riciclo.

s) È un libro che t’identifichi coi personaggi.

t) È un libro senza nemmeno un personaggio.

u) È un libro che dal primo capitolo sai già come finisce.

v) È un libro che «oh, ma quando finisce?»

z) È un libro.